Synergy creates opportunities

Synergy creates opportunities

Le nostre macchine trattano i tuoi prodotti con i guanti

Due momenti chiave nel flusso di Paper Flow sono quelli del GraphicArt e del PaperBoard: ogni fase della lavorazione infatti gioca un ruolo fondamentale per ottenere un prodotto finito impeccabile.

In legatoria, anche nel fine linea bisogna riporre particolare attenzione per non arrecare danno ai prodotti per disporli con ordine e precisone sui bancali. Un lavoro che quando fatto a mano diventa oltre che gravoso fisicamente anche rischioso: pile di libri, se male incolonnate, possono cadere provocando danni notevoli al prodotto, ma anche al personale stesso.

Solema progetta da sempre macchine per palletizzare libri brossurati e cartonati, blocchi libro incollati e cuciti, riviste, cataloghi e guide, pile cellofanate o legate, scatole di cartone, segnature legate e giornali.

Macchine come Pluton dispongono i prodotti sui bancali senza mai afferarli né pinzarli  ma li movimentano grazie a un sistema di tappeti. Speciali accortezze, come i programmabili getti di aria compressa – che evitano l’arricciarsi della copertina flessibile dei libri durante la spinta – rendono bene l’idea di quanto il processo meccanico sia delicato. L’automazione su misura permette di realizzare bancali perfetti, e non storti come quelli realizzati a mano, e tutti conformi per peso e altezza rispetto a quanto programmato. Il risultato è quello di velocizzare il lavoro mantenendo sempre standard qualitativi altissimi

Fenditure perfette per packaging di valore

Come è stato mostrato durante l’evento Paper Flow, la realizzazione ad esempio di un semplice alveare richiede tecnica e precisione che solo le macchine automatiche di Solema possono garantire. Spesso, invece, piccoli produttori ancorati a metodi produttivi non innovativi, svolgono questo tipo di lavoro ancora in modi totalmente manuali. E’ inevitabile, però, che, dopo ore di lavoro, anche l’operatore più esperto commetta errori: tagli sghembi e poco o nulla regolari, con anche un rischio di  infortuni via via sempre meno trascurabile. All’atto pratico l’assemblaggio degli alveari diventa impossibile. Il rischio è di buttare parecchio materiale.

Cosa che non succede quando si lavora in automazione: le macchine di Solema sono progettate per rispettare il prodotto e preservarne il valore. Tagliare e assemblare il cartone teso, ondulato o anche precedentemente nobilitato per un packaging di lusso, sono processi portati alla massima efficienza.



Scroll Up